Nov 03

Guest Book & Commenti

Lascia qua i tuoi commenti.

About the Author:


15 Comments:

  1. Giulia
    dicembre 13, 2008
    Reply

    Salve, una curiosità: con cosa li dipingete? Grazie Giulia

  2. xzoert
    giugno 24, 2009
    Reply

    Non sono dipinti!

  3. massimo
    luglio 07, 2009
    Reply

    rimango..di sasso. cosi’ belli e diversi da quelli che ho raccolto…ore in riva al mare cercando. ora mi deciderò a
    fotografarli e a farli incontrare?
    grazie

  4. Sonia
    dicembre 05, 2009
    Reply

    Grazie, è una gioia per gli occhi e non solo.
    Ho anch’io dei ciottoli calabresi e siciliani, ma molto meno belli(almeno così sembrano); vorrei però lavorarli per trasformarli in gioielli o mini sculture. Inizierò a levigarli a mano o con il dremel, ma nella fase finale dovrò necessariamente lucidarli…
    So che lo spirito è completamente diverso, ma vorrei chiederle se conosce una sostanza lucidante duratura ed adatta al contatto con la pelle.
    Grazie e buon lavoro (o divertimento).

  5. Maria Sui
    aprile 07, 2010
    Reply

    eres tu el Roberto Mari que vivio en Peru? te escribo porque yo conoci a Roberto Mari (su papa se llama Alfio) y me gustaria contactarme. Mi email es mariasui@yahoo.com.
    Gracias

  6. Jessica Winder
    maggio 14, 2010
    Reply

    These pebbles (and the photographs of them) must surely be the most beautiful in the world – certainly the most amazing pebbles I have ever seen! So fortunate that you discovered them; and so generous of you to have shared the wonderful images with the world.
    Thank you.
    Jessica

  7. Giancarlo
    settembre 11, 2010
    Reply

    Un lavoro semplicemente stupendo… un serio incoraggiamento a guardarsi intorno e liberarsi dalle costrizioni mentali e sociali.

  8. elisabetta
    gennaio 02, 2011
    Reply

    …che meraviglia…non occorrono tante parole per esprimere la bellezza, i Suoi Giottoli parlano senza aver voce.
    Un saluto cordiale e tanta ammirazione.
    Elisabetta (Como)

  9. Véronique Massenet
    giugno 25, 2012
    Reply

    Ci siamo conosciuti a Firenze (simultanea-Spazi d’arte). Sono assolutamente meravigliata dalla sua collezione di ciottoli. struttura e colori di questi sassi s’intrecciano in armonie stupende. la natura a chi sa guardare incanta ed è un arte saperla rivelare agli altri!. Complimenti

  10. Catalina Gutiérrez
    agosto 27, 2012
    Reply

    Simplemente maravilloso que compartas la hermosura de la naturaleza y decirte que saber ver, es un valor muy poderoso. Gracias.

  11. maurizio marchi
    dicembre 07, 2012
    Reply

    Ci incontrammo a Monterotondo nell’occasione di un sopralluogo ad un rudere. Incuriosito, ma di fretta, visitai il sito di “Giottolandia”. Ci sono tornato causualmente, ma questa volta con un minimo in più di calma, ed esprimo un pensiero: dico solo che, ce ne fosse bisogno, rappresenta una ennesima prova di quanto siamo “ciechi” (e non mi riferisco ai soli occhi).
    Guardiamo, ma non vediamo, sentiamo, ma non ascoltiamo:
    potremmo usare meglio i ns. sensi, basta un po’ di luce. Grazie Maurizio

  12. Marilena Maglia Varzo
    maggio 24, 2014
    Reply

    Grazie Roberto, correrò ad acquistare il tuo libro mi hai regalato una meravigliosa emozione
    Marilena

  13. Michele
    luglio 10, 2014
    Reply

    Ho scoperto questo sito per caso e sono rimasto affascinato da una tale bellezza di colori e geometrie che Madre Natura ha voluto donare a questi “Giottoli”. Spero anch’io di trovarne di simili. Una sola domanda, quali sono le località in Toscana dove cercarli? Grazie e complimenti per la sua meravigliosa collezione.

  14. Angelo Fornaio In Canneto
    luglio 26, 2015
    Reply

    Ancora grazie di cuore Roberto per l’inaspettata ricchezza che ci mostri.
    Buon lavoro.

  15. fabrice dubosc
    settembre 10, 2016
    Reply

    Di ritorno da Firenze esploro il tuo sito e ti immagino nell’esplorazione di spiagge e greti, in una sorta di libertà semplice nel cercare, nella conferma meravigliata e ripetuta della scoperta ogni volta che ne scopri una, e nella passione di far vedere in ciò che piccolo, inavvertito e minerale una fonte di luce colore e forma….

    fabrice


Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *